SmartCard sulla MicroSD per aumentare la sicurezza dei dispositivi GNU/Linux

Lasciare il proprio pc in balia del primo che passa non è proprio il massimo delle aspettative di ogni utente informatico.

Le questioni vanno dalla compromissione delle funzionalità del sistema operativo (difficile con GNU/Linux) al, argomento ben più serio, furto di dati residenti in HDD.

Pur non essendo troppo esposto a queste questioni le nostre Linux-box possono sempre beneficiare di apparati di protezione aggiuntivi.

Si parte dai sistemi Bluethoot che bloccano il pc al nostro allontanamento dalla scriviania fino alle più complicate chiavette RSA token passando da lettori di impronte digitali.

E’ in questo panorama che l’azienda tedesca IICS ha presentato una Smart Card adatta al riconoscimento personale da inserire in uno slot MicroSD.

Totalmente compatibile quindi con la stragrande maggioranza dei pc portatili, quelli più esposti agli attacchi citati sopra, oggi in commercio dotati al 90% di lettori di schede di memoria.

Tra i sistemi operativi supportati figurano anche Symbian e l’immancabile Win Xp.

LINK

Ciao a tutti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: