Test IBM Lotus Symphony beta, un potenziale rivale per OOffice e MSOffice

Quando o letto del progetto della IBM circa la propria suite da ufficio mi sono precipitato al download.

Il tutto andava provato subito in modo da avere una idea chiara del prodotto che viene pubblicato ora in versione beta accompagnato da una, per la verità poco gradevole, licenza proprietaria.

Per scaricare il file del peso di 213,4 Mb è necessario connettersi al sito ufficiale del progetto raggiungibile anche da qui.

Purtroppo per aver diritto al download gratuito del file è necessario registrarsi presso la IBM che successivamente vi aprirà le porte dei propri server FTP.

Una volta scaricato il file di tipo .bin sarà necessario scompattarlo per ottenere una cartella contenente i file di installazione, tale operazione va eseguita tramite terminale con il comando:

./IBM_Lotus_Symphony_Linux.bin

nel caso aveste problemi provare a ripetere il comando da root.

Una volta scompattato il file avrete una cartella nella quale sarà presente il file di installazione setup.bin.

Aprite quindi una shell e digitate:

./setup.bin

in automatico si avvierà un tool di installazione grafico che in pochi minuti farà si che avrete il vostro software installato nella vostra Linuxbox.

Vi consiglio di non modificare i parametri di installazione propri del programma.

L’installazione dura circa 3 minuti anche se, dati i numerosi parametri in gioco, una stima precisa è impossibile.

Una volta terminato il processo di copia dei file sul vostro HD vi consiglio di riavviare totalmente il sistema , nel mio primo tentativo di far partire il programma, senza aver riavviato, si è verificato un crash che ha portato alla chiusura dell’applicazione già parzialmente avviato con un conseguente rifiuto ad un nuovo avvio.

Una volta riavviato il sistema invece tutto file liscio, si hanno delle icone nella sezione Ufficio del menù applicazioni del vostro Linux ed il software si avvia in modo corretto.

Ho scoperto che il programma si avvia solo se lo si lancia da root, questo sembra essere un piccolo bug a detta del forum del progetto.

Non pensate quindi di usare i collegamenti che avete all’interno del vostro menù programmi per lanciare il software; personalmente ho adottato un metodo veloce per scavalcare questo problema.

Dopo aver aperto una finestra di nautilus (sudo nautilus) come root mi sono recato nella cartella del programma lanciando poi l’applicazione.

Se volete seguire questa stessa tecnica la cartella nella quale recarsi per eseguire il software è la seguente (visibile nell’immagine):

screen8

una volta all’interno sarà possibile trovare anche gli exe destinati alla versione Win come da immagine:

screen7

All’avvio avrete questa splash (avvio abbastanza lento e con un gran lavoro di HD):

screen6

e subito il tutto assume un aspetto altamente professionale (ed anche un aspetto molto Microsoft…brrrr).

L’interfaccia si presenta molto bene non tanto per la sua grafica, in realtà poco accattivante, ma per la buona impostazione delle opzioni quasi completamente integrate in un pannello laterale il quale può essere anche reso mobile.

Ma come si sa un’immagine vale più di mille parole quindi via con gli screeshot:

screenscreen1screen2screen3screen4screen5

Tra le caratteristiche che più ho apprezzato è il supporto alle tipologie di file più disparate compresi anche i file di tipo .pdf che tra le altre cose possono essere create direttamente dal software.

Il menù delle impostazioni generali è veramente ben fornito, ma una funzionalità che mi ha veramente meravigliato è la possibilità di aprire sia fogli di presentazione o di calcolo direttamente nella stessa istanza di esecuzione del software (guardate la foto numero 5) questa è una grande utilità a mio avviso che merita una degna nota di merito.

Considerazioni finali

Chiaramente è impossibile valutare un programma del genere utilizzandolo solo pochi minuti; è comunque il tempo necessario per farsi una prima idea.

La realizzazione dell’interfaccia grafica anche se non accattivante pone le cose al posto giusto rendendo agile l’utilizzo di tutte le funzioni disponibili.

Mancano ancora molte funzioni dei rivali anche se però è possibile fare il 90% del lavoro necessario ad un ufficio già adesso; è necessario considerare che ci troviamo davanti ad una beta.

Proprio rifacendomi però al discorso della beta debbo lamentare un eccessivo tempo di avvio del programma ed una pesantezza molto evidente durante il lavoro, non si ha qualcosa di agile e scattante sotto le mani ma piuttosto si avverte la sensazione di essere lenti e macchinosi nelle operazioni.

In ultima battuta ci troviamo di fronte ad una suite da ufficio che ha ampi margini di crescita sia dal punto di vista delle funzioni che nel miglioramento del codice del software stesso.

Consiglio comunque di provarlo, magari all’interno di una macchina virtuale, perché ho la netta sensazione che, tra una o due versioni, ne sentiremo parlare.

Ciao a tutti.

Advertisements

4 risposte a Test IBM Lotus Symphony beta, un potenziale rivale per OOffice e MSOffice

  1. speedygeo ha detto:

    Guarda che a parte il pannello laterale tutti i punti positivi che hai evidenziato appartengono a OpenOffice.org , non sono una novità!

  2. shaytan ha detto:

    Ma infatti non ho detto che sono una novità ma solo che sono utili se strutturati in quel modo, l’unica cosa che ho detto essere una novità, ed in effetti lo è, è la possibilità di avere una sola istanza del programma attiva e all’interno di essa avere la possibilità di creare tipi di documenti diversi (testo, slide e calcolo con foglio elettronico) infatti questo OOffice non lo fa.
    Sempre citando il post dichiaro anche che secondo il mio parere il software è ancora giovane e non è in grado di sostituire gli altri mostri sacri come Office o OpenOffice.
    Ciao.

  3. Lazza ha detto:

    @ shaytan, registrarsi? Veramente basta entrare con BugMeNot… 😛

  4. shaytan ha detto:

    @Lazza
    interessante non sapevo del tool grazie della segnalazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: