Le dichiarazioni di Microsoft dopo la sentenza europea

Dopo la storica sentenza europea che condanna Microsoft al pagamento della mega-multa ecco che arrivano le prime dichiarazione da Redmond.

Chi parla è Brad Smith senior vice presidente e general counsel di Microsoft, se volete leggere l’intera dichiarazione cliccate qui in quanto riporterò solo alcuni stralci (in grassetto quello che secondo me il tizio pensa realmente).

C’è stato ancora poco tempo per leggere la decisione del Tribunale, ed è un tipo di decisione che richiede del tempo per essere compresa integralmente. Ma è comunque chiaro che la Corte ha fatto propri un certo numero di punti sostenuti dalla Commissione. La prima cosa che voglio dire è esprimere la nostra gratitudine a questo tribunale per la protratta valutazione di queste tematiche. Si tratta di questioni ovviamente complicate e importanti, e apprezziamo tutto il lavoro obiettivo e approfondito che c’è dietro la sentenza di oggi

Si come no, sti bastadi non hanno voluto sentir parlare di mazzette.

Smith ha espresso apprezzamento per la bocciatura dell’idea di nominare un esperto fiduciario che dovesse valutare, come richiedeva l’Antitrust, il futuro comportamento dell’azienda, ritenendo anzi che “questa è la porzione più importante della decisione” del Tribunale. Il legale di Microsoft ha spiegato di ritenere “molto importante” per l’azienda aderire alle richieste delle leggi europee e che, di conseguenza, la sentenza verrà studiata e verrà intrapreso tutto ciò che serve per aderire a quanto richiesto.

Per fortuna altrimenti erano caxxi amari, sai avere sempre uno che ti controlla tutto con il microscopio.

Ha anche ribadito gli sforzi dell’azienda per rispettare le decisioni della Commissione, e ha sottolineato che nonostante il grande lavoro di tutte le parti alcuni nodi rimangono aperti. Nodi che comunque Smith auspica saranno risolti dalla lettura più attenta di tutti gli aspetti della sentenza.

Ovvero stiamo studiando sistemi pseudo-legali per tornare a fare come ci pare senza infrangere nessuna regola….tranne quelle etiche.

Abbiamo cercato di essere aperti e trasparenti – ha sottolineato il vice president Microsoft – e di rafforzare i nostri legami con il resto dell’industria di settore. E in effetti, va notato che proprio la settimana scorsa abbiamo annunciato un nuovo accordo con Sun Microsystems, e la settimana prima con Novell, ovvero con le due aziende che si sono sedute dall’altra parte del tavolo in questo caso, nove anni fa

Il nemico è forte e noi iniziamo ad aver paura, cerchiamo di farcelo amico per poi scivolare in modo silente dietro di esso e pugnalarlo alle spalle.

Molto è dunque cambiato – ha continuato Smith – ma dirò che una cosa è rimasta costante, e non cambierà, ed è l’impegno di Microsoft in Europa. Quando questo caso è iniziato, noi avevamo pubblicato Windows in 24 lingue europee. Oggi quel numero è 41, e continuerà a crescere. Quando questo caso è iniziato, in Europa avevamo 3.900 dipendenti, ora ne abbiamo 13.000, e il numero continuerà a crescere. Quando il caso è iniziato, spendevamo 3 milioni di dollari ogni anno in ricerca e sviluppo in Europa; oggi ne spendiamo quasi mezzo miliardo, ed è un numero che crescerà. Ed oggi lavoriamo con più di 200mila business partner, che impiegano quasi 3 milioni di persone nel continente europeo, ed è anche questo un numero che continuerà a crescere

I nostri concorrenti sono agguerriti e fanno quello che noi iniziamo a fare ora da anni….caxxo ci tocca spendere di più è quindi avvio che i nostri OS vadano acquistati con l’ausilio di un mutuo.

Smith, dunque, non ha fatto alcun accenno ad un possibile ricorso contro la sentenza del Tribunale

Non la spunteremo mai…meglio evitare che qualcuno di incaxxi seriamente e faccia ancora più danni.

Ciao a tutti.

2 risposte a Le dichiarazioni di Microsoft dopo la sentenza europea

  1. Lazza scrive:

    Microsoft merda!!!

    (Ps: scusa Shaytan se ho trollato nel tuo blog ma proprio non ce la facevo a trattenermi…)

  2. shaytan scrive:

    per questa volta passi…lol

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: