Microsoft e le GPLv3, nessuna via d’uscita

Quando la nuova licenza GPLv3 vide la luce la Microsoft prese velocemente le distanze da ciò che dichiarava il documento dichiarando che vendere supporto per SUSELinux non imponeva di rispettare quanto scritto nella licenza appena nata.

La FSF (free software foundation) ci ha fatto attendere la risposta fino ad oggi ma essa è finalmente giunta più combattiva che mai.

La frase più importante è questa:

“Se Microsoft distribuisce opere coperte dalla licenza GPL3, o paga altri per distribuirle in sua vece, è di conseguenza obbligata a farlo rispettando i termini di questa licenza”.

In pratica il caso della Microsoft, secondo gli avvocati della FSF, rientra nelle definizione presenti nella norma GPLv3 e chiamate PROPAGATE e CONVEY.

Per chi ama le deinizioni più tecniche:

“Il contenzioso poggia su un cavillo tanto sottile quanto di cruciale importanza: la nuova licenza di FSF prevede che quando si diffonde un software coperto dalla GPL3 e, nello stesso tempo, si garantisce una licenza di brevetto ad alcune delle parti che ricevono il software, tale licenza venga automaticamente estesa a tutti i destinatari del software e delle eventuali opere derivate. Con il termine “garantire un licenza di brevetto” la GPL3 intende un permesso esplicito per l’utilizzazione del brevetto o un accordo di rinuncia alla persecuzione per violazione del brevetto.”

In questa parte non ci ho capito molto ma ho afferrato bene il concetto per il quale BigM potrebbe perdere ogni diritto sui suoi presunti brevetti violati all’interno di software GPLv3 i quali saranno distribuiti con la disto SUSELinux, per citarne uno su tutti Samba.

Quindi si avrebbe anche una perdita di valore degli accordi di protezione legali stipulati dallo zio Bill con le varie case produttrici di distro Linux.

Sembra che la storia sia quindi molto serie e che la FSF sia pronta a presentare tutta la documentazione in un tribunale se lo Zio non cambi o riveda la propria posizione.

Qui mi sembra che la Microsoft fa le chiacchiere con 160 brevetti violati mentre il mondo Open fa i fatti.

Ciao a tutti.

4 risposte a Microsoft e le GPLv3, nessuna via d’uscita

  1. Lazza scrive:

    Gli sta bene!😀
    Però fammi un favore, non usare più quel font verde…😐

  2. shaytan scrive:

    In effetti ti incrocia gli occhi alla prossima faccio blu o rosso.

  3. Lazza scrive:

    Perché invece non usi semplicemente il blockquote???😉

  4. shaytan scrive:

    Fatto ma un tocco di colore non guastava……………….non vedo l’ora di finire i 50 mega per prendere lo spazio aggiuntivo e la possibilità di editare tutto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: