Dell effect (ed i winmodem prendono vita)

Dell effect :mia personalissima definizione di quella forza che la Dell indirettamente, con la sua decisione di vendere pc con GNU/Linux pre-installato, ha scatenato all’interno dei produttori di hardware e non solo.

Si inziano a vedere infatti i primi risultati riguardanti i così detti “winmodem”, queste orride perifieriche altro non sono che dei comunissimi modem senza supporto GNU/Linux.

Il supporto a tali periferiche è molto difficile per il pinguino in quanto alcuni chip di questo modem sono emulati via software e quindi con del codice chiuso.

La Dell ora invece ha rilasciato i binari del chip che la stragrande maggioranza dei “winmodem” usa e cioè il Conexant.

Frenate i vostri entusiasmi siamo ancora allo stato protozoico di tutto l’apparato che porterà il pieno ed immediato supporto a questo tipo di hardware ma almeno si è sulla buona strada.

Ancora quindi un grazie ed un brava alla Dell.

Ciao a tutti.

AGGIORNAMENTO 

I driver sono disponibili a questo indirizzo scaricate in file formato .deb, installate con il doppio click e riavviate.

Il tutto sarà disponibile e funzionante nel gestore dei driver ristretti.

Advertisements

2 risposte a Dell effect (ed i winmodem prendono vita)

  1. Lazza ha detto:

    Caspita… io ho un Winmodem conexant, e non ha mai funzionato…
    Cioè c’erano dei driver a pagamento… speriamo che chi li fa non rompa le scatole…

  2. mastro ha detto:

    @Lazza hai provato i driver Dell? funzionano?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: