Intel Penryn, non solo un nuovo processo produttivo

Chi fino ad ora insinuava che il nuovo processore Intel Penryn di prossima uscita fosse solo un modo di chiamare la stessa CPU costruita con un processo produttivo più moderno (45 nm) si dovrà ricredere.

La microarchitettura sarà migliorata con varie modifiche ad alcune aree logiche, per essere più precisi: Wide Dynamic Execution, Advanced Smart Cache, Advanced Digital Media Boost e Intelligent Power Capability.

La tecnologia Wide Dynamic Execution in particolare sarà molto importante permetterà infatti l’introduzione del radix-16 divider e di una tecnologia di virtualizzazione migliore.

Il processore, ora in grado di processare 4 bit invece dei 2 dei Conroe, avrà anche latenze di utilizzo per quanto riguarda le macchine virtuali portate da 25% al 75%.

Il tutto è condito con un aumento di cache di secondo livello che nella versione da quattro core potrà essere da 6 o 12Mb.

La tecnologia Advanced Digital Media Boost sarà comprensiva di un set di istruzioni SSE4 che apporteranno benefici a grafica e 3d.

Per le CPU dei portatile miglioramenti per il risparmio energetico grazie ad una nuova tecnologia in gradi di far lavorare il processore e voltaggi e velocità più basse e la possibilità di spegnere completamente le cache L1 e L2.

AMD il treno sta passando e tu non hai validato il titolo di viaggio……………..corri!!

Ciao a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: