RPM e la sua continua soap-opera

Si sembra proprio una telenovelas o soap-opera quella del gestore di pacchetti RPM.

Se fino a pochissime settimane fa era mantenuto in vita in forma privata da ogni singola distro che lo utilizzava nella sua versione 4.x oggi si può leggere la notizia che è giunto un accordo per riprendere lo sviluppo del software in maniera congiunta unendo gli sforzi di tutti.

Ottimo direi, si ottimizzano le risorse e non si sprecano righe di codice ne cervelli.

Ma…………(in questi casi c’è sempre un ma)……………..il suo sviluppatore originale, ex dipendente Red Hat, ha pubblicato una versione rinominata RPM5.

Finalmente oggi in veste ufficiale si colgono i primi frutti della collaborazione sopra citata, infatti le aziende coinvolte annunciano il rilascio di RPM 4.4.2.1 la quale, si affrettano ad aggiungere, è una versione di  servizio che comunque fa fare un nuovo balzo a tale software veramente ottimo.

Finalmente possiamo sperare e pensare di trovare un po di pace in questa vicenda che in alcuni tratti era veramente allucinante.

Ciao a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: