Driver Samsung chiusi insicuri

Mi piace vedere la sicurezza di un sistema attraverso l’ottica di un mio amico informatico che dice sempre: “la sicurezza non è un prodotto ma un processo”.

Trovo questa affermazione una verità assoluta tanto più se si può incappare in errori grossolani come quelli che creano i driver proprietari di Samsung su GNU/Linux.

Diversi utenti infatti lamentano cambiamenti di diritti su alcune componenti del file system una volta che si sono installati tali software di controllo per periferiche prodotti dalla società coreana (coreani non sbaglio?).

Più precisamente alcuni programmi, dalle caratteristiche sensibili sotto il profilo sicurezza, possono essere eseguiti senza alcuna richiesta di password, capite bene quindi come il prodotto GNU/Linux normalmente sicuro sia posto in una condizione critica da un processo che l’utente applica in buona fede su di esso.

Alcuni dei programmi in questione sono OpenOffice, Xsane e Xscanimage.

Controllate quindi la vostra LinuxBox e nel caso fossero presenti tali driver correte ai ripari installando i driver Open (che tra le altre cosa funzionano divinamente almeno con la mia stampante ML-1020).

Ciao a tutti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: