Intel si aggrega nel progetto OLPC

Risolte le piccole scaramucce tra l’ideatore del progetto OLPC (One laptop Per Child Project) Nicholas Negroponte e la nota azienda produttrice di processori, anche quest’ultima si appresta ad entrare nel progetto.

Il nocciolo della questione per la quale le due parti erano in lotta era il progetto Classmate di Intel criticato da Negroponte sul piano etico.

L’entrata di un colosso come la Intel ci fa ben sperare per quanto riguarda la ampia gamma di prodotti che la stessa può mettere sul campo a basso costo, iniziando dai processori ai chipset e finendo con le schede video.

Sembra quindi più vicino la reale possibilità di aiutare i bambini dei paesi poveri o in via di sviluppo fornendo loro strumenti adatti ad apprendere l’uso del pc e di internet oggi essenziali in una educazione a tutto tondo.

Ciao a tutti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: