Sfruttare meglio le nostre risorse ovvero come GNU/Linu fa risparmiare sulla bolletta

Proprio due giorni fa ho acquistato le solite riviste di informatica che leggo mensilmente (non le cito per non fare pubblicità) e su una di questa vi è un bell’articolo sul risparmio energetico che si può mettere in atto tramite un pc.

Solari

Il tema è particolarmente attuale ed importante, se da una lato si costruiscono componenti sempre più potenti da un altro è necessario fare attenzione alle richieste energetiche degli stessi (pensate solo alle schede video di ultima generazione); il mondo dell’hardware sembra aver capito queste problematiche infatti ora tutti i maggiori produttori di processori hanno una attenta politica di progettazione rivolta si all’incremento delle prestazioni ma anche all’abbattimento dei consumi.

Una mano può essere fornita dall’utente che tramite atteggiamenti di responsabilità quali ad esempio lo spegnimento di una stampante, specialmente se laser, quando non serve contribuisce al risparmi economico suo e della sua società senza poi contare l’impatto che si può risparmiare alla Terra in termini di inquinamento.

Ed il software??

Il software a suo modo è in grado di ottimizzare le risorse disponibili per sfruttarle a pieno ed ottenere quindi gli stessi risultati in meno tempo (risparmi da velocità) o con meno potenza (risparmio da ottimizzazione).

Da questo punto di vista GNU/Linux si colloca come primo della classe tanto che in occasione del LiveEarth si sono messe in evidenza le prove di come il prossimo Kernel Linux (che sarà già integrato nelle prox versione di Fedora ed Ubuntu) abbia una efficiente resa energetica.

Ad ulteriore conferma di quanto detto un responsabile del progetto PowerTop di Intel annuncia in mailing list importanti risultati ottenuti con Fedora7 riuscendo a ridurre i consumi di un portatile Lenovo da 21.06 W a 18.25 W.

Addirittura si sono spinti a 15.5 W grazie ad alcuni accorgimenti ad applicazioni del livelli utente.

Ancora complimenti quindi a questo sistema operativo Open che sempre di più si dimostra amico degli utenti, dei programmatori e della natura dalla quale dipendiamo.

Ciao a tutti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: