Test Compiz-fusion su Ares: ottima impressione

Come vi dicevo non è l’ora per i miei pc di fregiarsi del nuovo composite manager Compiz-fusion, questo per lo meno fino a quando non ho letto la guida a tal proposito di Felipe (Pollycoke) realizzata in modo magistrale anche grazie ai repo di Trevino grande ed instancabile “impacchettatore” di novità.

Compiz-Fusion

La guida è chiara e precisa, come nello stile tutto anglosassone di Felipe, e potete trovarla qui.

Installato tutto in pochi secondi mi sono trovato di fronte ad uno spettacolo per gli occhi e per la mente, ho apprezzato in particolare i nuovi plugin implementati che, a mio parere, sono davvero utili (almeno alcuni).

Poi mi sono guardato intorno e mi sono detto: “si bravi, ottima guida e pacchetti perfetti, ma mi sento una sanguisuga cosa posso fare??” ebbene ho partorito l’idea dei classici filmai youtube.

Quindi per i vostri occhi vi lascio una serie di link ai video che ho postato sul “tubo”:

  1. group & tab
  2. fire write
  3. expo
  4. desktop wall
  5. desktop plane
  6. cube reflection

fatto ciò vi auguro buona visione.

P.S.: lo so i filmati presentano irregolarità video questo è dato da una serie di cause diverse tra le quali: driver ristretti iNvidia su una 6200 turbocache da 128 Mb (non è proprio il massimo), HD da 10 Gb a 5400 giri PATA e, sicuramente, inesperienza.

Daltronde Ares, il nome del pc sulla mia rete, è appunto il pc da battaglia, quello delle prove per intendersi.

Ciao a tutti.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: